CHI SIAMO?
Enrica e Massimiliano: formazioni ed esperienze differenti ma unite dalla volontà e dalla voglia di dedicarci alla birra artigianale per affermare, ancora una volta, la capacità di trasformare le risorse della terra in qualità alimentare.
La nostra determinazione ha incontrato la competenza e la preparazione di Francesco Maria Stella, il nostro Mastro Birraio, tecnologo alimentare ma con un Master in birra e distillati conseguito all’ International Centre of Brewing and Distilling - Heriot-watt di Edimburgo.
Insieme siamo il Birrificio Farnese.
Fatto il birrificio,( prima cotta 7 maggio 2013) ci siamo detti, serve dare spirito e corpo alle birre. Una sfida non semplice. In Italia la cultura birraria è ancora giovane e in tanti vi stanno investendo. Noi siamo appena partiti, serve comunque distinguersi, per cogliere le esigenze di palati curiosi ma anche esperti. Per questo abbiamo pensato servisse una visione a tante dimensioni in modo da fondare e far crescere un progetto originale e personale. Facile a dirsi! Prima ci siamo spaccati la testa fra le pratiche, perso la vista sul business plan, elaborato un progetto e poi, scelto le materie prime, gli impianti, le etichette, pensato al marketing poi, è proprio il caso di dirlo,abbiamo messo a dimora il primo seme. Si il primo seme! Perché, per semplificarci la vita, buona parte della materia prima proviene dai campi che coltiviamo in pianura ed in collina (abbiamo interpellato il centro Cerealicolo Sperimentale di Fiorenzuola D’Arda dove ci ha consigliato di seminare ”Concerto”) e che facciamo maltare per ottenere la base delle nostre birre. Dai campi al birrificio con sede a Fontevivo, un paese dove i Farnese trovarono la pace e la tranquillità di una dimora vicina alla sede ufficiale di Parma.
Tutti i giorni, studiamo già i prossimi passi e ci interroghiamo sull’impronta che le nostre birre hanno e dovranno avere, tutti i giorni accettiamo la sfida della sala cottura per non disattendere le attese di qualità ed eccellenza che tanto caratterizzano il nostro territorio.
Buona Birra Farnese a tutti!